Il giro del Mondo in 10 piatti

Vi siete mai chiesti quali sono i migliori piatti del mondo che andrebbero assaggiati almeno una volta nella vita? Ecco io sì ed è per questo che ho deciso di accompagnarvi in questo viaggio alla scoperta di Paesi e tradizioni culinarie uniche.

Cuba: aragosta e mojito

Se vi dico Cuba cosa vi viene in mente? A me le spiagge paradisiache e la sua storia incredibile, ma non solo… Penso anche alla cucina cubana e nello specifico a un piatto che ho tanto amato: l’aragosta che si trova nella maggior parte dei ristoranti cubani a prezzi modici e in quantità abbondanti.

Tra le migliori ricette del mondo non posso non citarvi dunque la famosa aragosta cubana preparata alla griglia o alla piastra con contorno di verdure fresche e riso e di solito accompagnata da un mojito ghiacciato al profumo di menta fresca. Un’altra versione altrettanto saporita è l’aragosta in salsa di pomodoro.

Ogni pranzo cubano che si rispetti termina sempre con una macedonia di frutta fresca (clamorosamente saporita a Cuba e dintorni) e l’acqua di cocco da sorseggiare guardando il mare.

Giappone: non solo sushi

I migliori piatti del mondo spesso non sono proprio a portata di mano, forse neanche di oceano. Bisogna essere particolarmente curiosi per scoprirli e non fermarsi a quanto già si conosce. Per esempio, in Giappone il sushi è solo una delle tante prelibatezze.

Shabu Shabu: che scoperta!

L’ho assaggiato per la prima volta una sera a Shibuya, il quartiere commerciale di Tokyo e da quel momento mi sono innamorata dello shabu shabu.

Nei ristoranti che servono lo shabu shabu al centro del tavolo c’è una pentola con acqua bollente insaporita con katsuobushi – scaglie di tonno essiccato – o il kombu – un tipo di alga – e ogni commensale cucina il suo pezzetto di carne – quella che va per la maggiore è quella di maiale – e poi lo intinge in salse varie (la mia preferita è la salsa ponzu a base di soia fermentata e agrumi) e lo gusta.

Il momento della condivisione e della cena con uno dei migliori piatti del mondo il tipico shabu shabu in un ristorante nel quartiere Shibuya a Tokyo, Giappone
Shabu Shabu a Tokyo, Giappone

Oltre a essere uno tra i migliori piatti del mondo, lo shabu shabu ha anche una funzione sociale perché unisce i partecipanti durante il pranzo o la cena, incentivando il confronto con gli altri. Infatti si decidono insieme il tempo di cottura, il tipo di ingredienti da provare e le salse da abbinare.

I piatti della tradizione thai

Colori, profumi, tradizioni completamente diverse dalle nostre e così affascinanti che è stato proprio amore a prima vista. Sulla Thailandia e sulla sua cultura (anche culinaria) si potrebbe scrivere un libro.

Scendo dall’aereo, atterro a Bangkok e salgo a bordo del tuk tuk che mi mostra una città caotica, affollata, piena di vita, tutta da scoprire. A partire dal cibo, street food in testa.

Pad thai indimenticabile comfort food

Avete presente quelli che per voi sono i piatti migliori del mondo e sanno farvi sorridere anche nelle giornate più grigie? Il pad thai per me rientra in questa categoria.

Piatto ricco e completo, il pad thai consiste in pasta lunga di farina di riso accompagnata da uova, arachidi, gamberi, pollo, germogli di soia, verdure, tofu, una spruzzatina di succo di lime e naturalmente il peperoncino.
Ne esistono anche versioni vegetariane e vegane e se non siete abituati al piccante, ricordate di specificare “not too spicy” perché in Thailandia prediligono i sapori forti e decisi.

Il pad thai con germogli di soia, verdure, arachidi, pasta lunga di riso e succo di lime. Le migliori ricette del mondo thai.
Pad thai, Bangkok, Thailandia


Smørrebrød delizioso quanto difficile da pronunciare

Il pane è uno dei protagonisti nell’alimentazione nordica, in particolare il rugbrød che è pane di segale a pasta acida.

Smørrebrød originariamente indicava il burro e il pane (smor og brod) ed è stata la prima specialità che ho assaggiato nella capitale danese.

I colori e l’aspetto decisamente invitante giocano un ruolo fondamentale. Adagiati su una fetta di pane scuro di segale, spiccano le sfumature intense dei vari ingredienti che lo accompagnano: dal rosato del salmone al bianco candido dei formaggi. Talvolta troverete anche le uova, le verdure affettate e la maionese che si accompagnano al velo di burro posto sopra la fetta di pane.

Le varianti delle migliori ricette del mondo nordico

Vi potete sbizzarrire con tante gustose varianti che arricchiscono la fetta di pane: l’anguilla affumicata, il patè di fegato e la carne salata, il roast beef, il salmone affumicato o laks (solo per citarne alcune).
Un mondi di colori e sapori uniti dal pane.

Smørrebrød danese: una fetta di pane di segale come base, patate, maionese, finemente decorati. Le migliori ricette del Nord Europa.
Smørrebrød, Copenhagen, Danimarca

Melting pot di sapori a Budapest

La cucina ungherese è un vero e proprio mix di sapori e profumi.

Un esempio è l’insieme dei vari ingredienti che compongono il famoso Gulyàs o Goulash. Carne di manzo, cipolle, patate, peperoni, pomodori e l’immancabile paprika.

La ricetta anticonvenzionale

Tutti conoscono la mitica zuppa che scalda il cuore dei visitatori dell’Est Europa. Ma pochi forse hanno provato il fegato d’oca in gelatina Tokaji, un pregiato vino dolce ungherese.

Il paté di fegato viene servito con una salsa di fichi e il pan brioche appena tostato. Un perfetto equilibrio tra il grasso del patè, il dolce ed il salato che spesso troviamo nella cucina ungherese, grazie all’abbinamento della carne con salse a base di frutta.

I migliori piatti del mondo ellenico

La Grecia possiede un’antica tradizione culinaria, famosa nel mondo.
La chef Vasiliki Kouzina, proprietaria dell’omonimo ristorante greco nel cuore di Milano, definisce la cucina della sua terra d’origine come “politeista”.
La moussakà ne è un valido esempio: piatto che fino a ieri pensavo fosse di origine ellenica, studiando e leggendo scopro essere bulgaro. Eventi storici che si sono susseguiti nel corso dei secoli hanno portato varie popolazioni a spostarsi dalla loro terra natia e a rifugiarsi in Grecia. Popolazioni che hanno portato con sé usi e tradizioni, anche culinarie. Spezie e nuovi sapori come il timo e la cannella. Le stesse foglie di vite hanno paternità turca.

Forse è proprio l’unione di più culture e tradizioni che ha dato origine alle migliori ricette del mondo?

Souvlaki e non solo pesce

Incredibilmente belle le isole della Grecia: basti pensare a Santorini e ai suoi tramonti. Sanno stupire con i loro paesaggi e con la loro tradizione culinaria. Sì, perché accanto a piatti a base di pesce spiccano anche specialità a base di carne. Una fra tutte il souvlaki.
Spiedino a base di carne di pollo, di maiale o di agnello. Una sola regola: dev’essere grigliato.
Ve lo servono avvolto nel pane (pita souvlaki) oppure nel piatto accompagnato con pita e verdure (il souvlaki merida).
Libero sfogo alla vostra fantasia.

Non solo hamburger negli USA

Chi ha detto che in America si mangiano solo hamburger? Io vi confesso che prima di visitare New York ne ero convinta: pensavo infatti vi fosse un pizzico di monotonia nella cucina made in USA. Niente di più sbagliato.

Il panino con l'aragosta abbinato alla  clam chowder una zuppa cremosa di vongole. Il tutto insaporito con chips di patate croccanti. Un delizioso pranzo a New York, USA
Clam Chowder e panino all’aragosta, New York, Stati Uniti
Pranzo vario a Brooklyn con insalata di quinoa, pollo speziato, hamburger accompagnato da patate fritte
Quinoa, alette di pollo speziate, verdure fresche, hamburger e patatine, Brooklyn, USA

Le migliori ricette Soul

Il soul food è qualcosa da provare almeno una volta nella vita quando si visita Harlem, il quartiere afroamericano di Manhattan nella città di New York.

Questa tipologia di cibo è legato alla cultura afroamericana. Gli ingredienti utilizzati infatti venivano consumati dagli schiavi africani nelle piantagioni del sud, durante il periodo coloniale americano.

Una domenica mattina, dopo la tradizionale messa Gospel, ho avuto la fortuna di assaggiare l’eccezionale coscia di pollo fritta, accompagnata da purè di patate, collard greens (il nostro cavolo) e varie verdure saltate.

La coscia di pollo fritta con contorno di purè di patate e fagiolini. Le migliori ricette del mondo soul ad Harlem, USA.
Coscia di pollo fritta consumata ad Harlem, Stati Uniti


Croccante all’esterno ma tenerissima all’interno. Una materia prima di eccellente qualità e una cottura che ne esalta il sapore.

Yuca & tapioca: la cucina brasiliana

Il Brasile è talmente grande che ha ben 4 diversi fusi orari. Per me è stato complicato cambiare due volte il volo, a Brasilia e a San Paolo (non mi sono persa per un pelo in quell’immenso aeroporto), prima di giungere finalmente a Curitiba.

La cucina brasiliana è perciò molto diversa da nord a sud, ci si può sbizzarrire. Un “pezzo forte” resta la yuca o manioca, detta anche cassava. Un tubero con la polpa bianca.

Attenzione a non confondervi tra manioca o yuca e tapioca: la prima è il tubero, la seconda è la farina di grano estratta dalla manioca.

Le migliori ricette con la farofa

Un altro derivato della manioca è la farinha, cucinata sotto forma di farofa e servita insieme alla feijoada. Estremamente versatile e portavoce della cucina brasiliana. La ricetta base prevede di iniziare dal soffritto, con cipolla tritata in olio d’oliva o burro, poi viene aggiunta la farina di manioca a pioggia.

La feijoada con farofa è un simbolo della nazione carioca. Piatto delizioso e sano, ricco di nutrienti. Le spezie tipiche del Sud America contribuiscono a renderlo ancora più saporito e portano in tavola la vivacità che contraddistingue il Brasile.

La farofa che accompagna la tipica feijoada fa parte a mio parere delle migliori ricette del mondo brasiliano.
La farofa, Brasile

Le migliori ricette dall’altra parte del mondo

La cucina australiana, importata dai coloni britannici, ha delle sfumature che riprendono le tradizioni d’oltremanica.
I migliori piatti sono stati poi adattati alle materie prime locali. Tra queste spicca il barramundi cioè un pesce tipico del nord Australia, d’acqua dolce e salata. Di taglia XL, le sue carni sono bianche e hanno un sapore delicato.
Semplice da cucinare anche a casa, si accompagna bene a verdure fresche e riso bianco. La salsa di basilico e lime ne esaltano il sapore.

Le migliori ricette del mondo made in Swiss: raclette e ricordi

Ho degli splendidi ricordi d’infanzia legati ad un piatto tipico del Canton Vallese a base di formaggio che si chiama raclette. Si fonde ma non si brucia e si sposa bene con le patate al cartoccio.

Io l’ho provato per la prima volta quando avevo circa 10 anni e andavo in vacanza al Mottarone con i miei genitori. Eravamo in uno chalet tutto di legno e sono rimasta sorpresa da questa delizia.

La tipica raclette calda e filante che si accompagna alle patate al cartoccio. Le migliori ricette del mondo svizzero.
La raclette, ricetta svizzera

Il giro del Mondo in 10 piatti da provare, da conoscere o “semplicemente” da leggere finisce qui, ora tocca a voi: siate curiosi e iniziate ad assaggiare le varie cucine etniche nei ristoranti della vostra città per trarre ispirazione nella speranza che si possa tornare a viaggiare presto.

You May Also Like

Road Trip in Arizona: Horseshoe Bend & Antelope Canyon

Cosa vedere a Nara in Giappone, la città dei Cervi

Curitiba: cosa vedere e cosa fare nella Smart City del Brasile

La mia esperienza di lavoro a Curitiba in Brasile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Registrati
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.